Magnolia Srl

Bando per l'erogazione di contributi finalizzati all'efficientamento energetico delle PMI

 

OBIETTIVI GENERALI DEL BANDO

La Regione Veneto intende sostenere le PMI venete che intendano attuare interventi di efficientamento energetico e riduzione delle emissioni di gas climalteranti legati all’acquisto di impianti produttivi ad alta efficienza, interventi di efficientamento energetico degli edifici, tra cui impianti fotovoltaici e di cogenerazione.

 

SOGGETTI BENEFICIARI

Sono ammesse alle agevolazioni le micro, piccole e medie imprese (PMI) venete che al momento della domanda di partecipazione deve:

a) essere regolarmente iscritta come “Attiva” al Registro delle Imprese da almeno 12 mesi alla data di apertura dei termini per la presentazione della domanda di cui all’art.10, paragrafo 10.4 del bando (vedi visura camerale).

b) esercitare un’attività economica classificata con codice ISTAT ATECO 2007 primario e/o secondario nei settori indicati nell’Allegato del Bando (richiedere a noi elenco codici ISTAT);

c) avere l’unità operativa, o le unità operative, in cui realizza il progetto in Veneto. La predetta localizzazione deve risultare da visura camerale;

d) non essere in liquidazione volontaria e non essere sottoposta a procedure concorsuali in corso o aperte nei suoi confronti antecedentemente la data di presentazione della domanda;

e) non essere un’impresa in difficoltà ai sensi dell’articolo 2 del Regolamento (UE) n. 651/2014;

f) essere in regola in materia previdenziale, assistenziale e assicurativa (nei confronti di INPS, INAIL);

g) possedere la capacità amministrativa, finanziaria e operativa necessaria per la realizzazione dei progetti sostenuti dal presente Bando (Reg (UE) n. 1303/2013);

h) essere in possesso dei requisiti di onorabilità di cui alla legge regionale 11 maggio 2018.

 

DIMENSIONE E SOGLIA MINIMA DEI PROGETTI PRESENTATI

Il bando prevede una spesa ammissibile minima di 80.000 € e una massima di 500.000 €. Il contributo è pari al 30% della spesa rendicontata ammissibile.

 

LOCALIZZAZIONE DELL’INVESTIMENTO

L’investimento oggetto dell’agevolazione deve essere realizzato e localizzato nel territorio della Regione del Veneto.

 

INTERVENTI AMMISSIBILI

Sono ammissibili i progetti che siano finalizzati al contenimento della spesa energetica, alla riduzione delle emissioni di gas climalteranti e alla valorizzazione delle fonti rinnovabili. Tali Progetti di contenimento della spesa energetica devono essere conseguenti ad una diagnosi energetica redatte da società di servizi energetici, esperti in gestione dell’energia o auditor energetici certificati da organismi accreditati.

Gli interventi ed investimenti infatti devono essere successivi alla diagnosi e successivi alla presentazione della domanda di contributo.

Gli interventi devono inoltre garantire un risparmio maggiore o uguale al 9% del fabbisogno annuo di energia ante intervento, espresso in kWh.

Gli interventi di installazione di impianti di cogenerazione e di impianti di produzione di energia da fonte rinnovabile finalizzati all’autoconsumo non concorrono al computo del risparmio energetico conseguibile ma esclusivamente al costo del progetto.
Il progetto ammesso all’agevolazione deve essere concluso entro il termine perentorio del 10 maggio 2022.

 

SPESE AMMISSIBILI

Sono ammissibili le seguenti spese:
• costi relativi all’acquisto di macchinari, impianti, attrezzature, sistemi, componenti, nonché le relative spese di montaggio e allacciamento; le spese relative al software di base, indispensabile al funzionamento di una macchina, di un impianto o di una attrezzatura, concorrono alla spesa relativa alla macchina governata dal software medesimo.
• costi relativi a lavori edilizi e impiantistici, anche per la produzione di energia da fonte rinnovabile, strettamente connessi e dimensionati rispetto al programma di investimenti. Le spese di progettazione, direzione lavori e collaudo, incluse nei costi di cui alla presente lettera b), sono ammissibili nel limite massimo di 10.000 €.
• spese tecniche per le diagnosi energetiche: ante intervento e post intervento. Tali spese sono ammissibili nel limite massimo di 5.000 € ciascuna. Inoltre, dette spese non sono ammissibili se sostenute dalle PMI energivore di cui all’articolo 2 del decreto del Ministero dell’Economia e Finanze 5.4.2013 (GURI 18.04.2013, n. 91).
• spese per il rilascio, da parte di organismi accreditati da ACCREDIA o da corrispondenti organismi esteri per la specifica norma da certificare, delle certificazioni di gestione ambientale o energetica conformi EMAS e alle norme ISO 50001 e EN ISO 14001 nel limite massimo di 10.000 €.

 

IN COSA CONSISTE L’AGEVOLAZIONE?

L’agevolazione consiste in un contributo a fondo perduto pari al 30% della spesa ammissibile per un importo massimo di 150.000 €.

 

 

VALUTAZIONE DELLE DOMANDE

La domanda di partecipazione al Bando, completa della documentazione richiesta, è sottoposta da parte di AVEPA – Area Gestione FESR alla verifica della sussistenza dei requisiti di ammissibilità di cui all’articolo 4.

La graduatoria provvisoria delle domande è formata in ordine decrescente, a partire dal progetto che presenta il miglior rapporto tra risparmio energetico e costo del progetto .

 

 

SCADENZA E TERMINI E MODALITA’ DI PRESENTAZIONE DELLA DOMANDA: La domanda può essere presentata a partire dalle ore 10.00 del giorno 15 aprile 2020, fino alle ore 17.00.00 del 15 ottobre 2020.

 

 

COME ADERIRE A QUESTA OPPORTUNITA’: manifestare il proprio interesse quanto prima a Magnolia S.r.l. (società accreditata c/o Regione Veneto).

 

Contattateci senza impegno per ogni delucidazione e/o informazione desideriate al numero

Tel. 041.5322874 o scriveteci una mail a: [email protected]