FORMAZIONE DEI DIPENDENTI E NUOVE COMPETENZE: UN COSTO O UN INVESTIMENTO?

Cerchiamo di analizzare perché la formazione è un ottimo modo per sviluppare le nuove competenze dei dipendenti.

Competenze da aggiornare per un’impresa su tre.

È quanto emerge dall’indagine Inap Professioni e Competenze. 

Il 35% delle imprese con almeno un dipendente dichiara di avere “almeno una figura per cui si registra un fabbisogno da soddisfare con attività di aggiornamento”. 

Sono 550mila PMI le imprese che hanno manifestato la necessità di aggiornare le competenze di almeno una delle figure professionali impiegate. 

Quali sono i settori?

Quasi il 50% delle attività operanti nei settori dell’istruzione, sanità e servizi alla persona rilevano la necessità di aggiornare le competenze dei propri dipendenti.  

Sia nel settore della comunicazione che in quello della manifattura è stato riscontrato che quasi il 40% delle imprese crede che sia fondamentale aggiornare le competenze dei propri dipendenti. 

Quali sono le competenze chiave?

Sono state individuate molte competenze che possono aumentare il vantaggio competitivo  delle imprese. Le più importanti sono quelle relative al problem solving, l’utilizzo delle risorse, le abilità tecniche e la comunicazione e relazionale. 

Le competenze dei dipendenti rappresentano un asset con un alto valore competitivo per le imprese. Dei dipendenti adeguatamente formati lavorano meglio e producono di più, aumentando quindi la competitività aziendale. 

Oltretutto, l’aggiornamento delle competenze dei lavoratori  è l’unico modo per fare in modo che le imprese possano adeguarsi alle trasformazioni socio-economiche, organizzative e tecnologiche in corso.  

Le imprese possono quindi essere divise in due categorie, quelle in  grado di rimanere al passo con i tempi e riuscire  quindi a fronteggiare la maggior competitività derivante dall’innovazione e quelle che invece non sono in grado di rimanere al passo con i tempo, destinate quindi a  fallire nel lungo periodo. 

Formazione e competenze

La crisi economica globale scaturita dalla pandemia ha colpito quasi tutti i settori. C’è molta voglia di tornare alla normalità, ma al contempo le prospettive per il futuro sono incerte. Le piccole e medie imprese, a causa di una solidità finanziaria minore rispetto alle grandi imprese e alle imprese multinazionali, sono tra le più colpite da questa crisi. 

Una visione a lungo termine risulta più che mai necessaria in un momento di bonaccia come quello che sta vivendo l’economia italiana. Ecco perché le PMI dovranno essere in grado di cogliere la palla al balzo e cercare di rimodellare il proprio modello di business. 

 

Come posso formare i miei dipendenti?

La formazione è spesso vista come una perdita di tempo e come un costo aggiuntivo che le imprese non sono disposte a sostenere.  È però importante ricordare che la formazione va vista come un investimento più che un costo, dato che nel lungo periodo permette di rientrare dei costi sostenuti grazie alla maggior produttività dei dipendenti.

 

Se il tema dell’acquisizione di competenze ti interessa, hai un impresa e vorresti formare i tuoi dipendenti per essere pronto a ripartire con un nuovo assetto organizzativo, iscriviti al breve webinar operativo in collaborazione con Deplan in cui presenteremo il Fondo Nuove Competenze e risponderemo a tutte le vostre curiosità.